Archivi tag: telescopio

GALILEO GALILEI: L’ITALIANO CHE RIVOLUZIONÒ LA SCIENZA

Per quasi due millenni nessuno si era azzardato a discutere il pensiero di Aristotele secondo cui il moto dei corpi è determinato dalla loro natura, per cui un oggetto pesante cade per esempio più velocemente di uno leggero. Invece Galileo Galilei ebbe questo coraggio, dimostrando che, nel vuoto, una palla di cannone e una piuma, lanciate alla medesima altezza e nello stesso momento avrebbero toccato il suolo contemporaneamente

Galileo Galilei (15 febbraio 1564, Pisa – 8 gennaio 1642, Arcetri).

Ma l’invenzione più importante attribuita al genio pisano risulta essere il telescopio, che non era nient’altro che un cannocchiale, sviluppato anni prima da alcuni ottici olandesi. L’innovazione apportata da Galileo è che egli puntò il cannocchiale verso il cielo, inaugurando il metodo scientifico moderno, che all’osservazione dei fenomeni aggiunge anche esperimenti che mettono alla prova le credenze comuni dell’uomo.

Processo a Galileo.

Galileo ha continuato a svelare i misteri legati all’universo, studiando le macchie solari, i crateri sulla luna e la distanza delle stelle. Tuttavia il suo apporto più significativo alla scienza risiede nell’aver dimostrato ciò che aveva teorizzato Copernico ovvero che il Sole è immobile e i pianeti ruotano attorno ad esso. Questa teoria eliocentrica tuttavia metteva in discussione uno dei dogmi della Chiesa e così i tribunali dell’Inquisizione costrinsero Galileo ad abiurare, cioè a rinnegare le proprie teorie. 

Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo di Galileo. CLICCA QUI

CLICCA QUI PER VEDERE IL LIBRO

Secondo la leggenda, uscendo dal tribunale, lo studioso, rimuginando sulla teoria che aveva appena disconosciuto, disse la famosa frase: “E Pur si muove!“, dimostrando che l’inquisitore aveva sì piegato l’uomo, ma non lo scienziato.

Rosa Araneo per L’isola di Omero