Archivi tag: Mary Shelley

Frankenstein: il capolavoro gotico di Mary Shelley

Frankenstein o il moderno Prometeo è un romanzo gotico, horror, fantascientifico scritto dall’autrice britannica Mary Shelley fra il 1816 e il 1817, all’età di 19 anni.

Fu pubblicato nel 1818 e modificato dall’autrice per una seconda edizione del 1831. È questo il romanzo con cui nascono le figure letterarie del dottor Victor Frankenstein e della sua creatura, spesso ricordata come mostro di Frankenstein.

Risultati immagini per frankenstein
La nota rappresentazione del mostro di Frankenstein.

L’origine del libro è assai curiosa: esso deriva da una competizione letteraria tra amici proposta da Lord Byron, che aveva invitato l’autrice Mary e il marito nella sua villa sul Lago di Garda.

La trama:

I fatti sono narrati dal capitano Robert Walton, che scrive delle lettere a sua sorella per raccontarle di una sua missione al Polo Nord. Durante questa missione incontra un certo Victor Frankenstein, che gli descrive la sua inquietante storia.

Egli deriva da una agiata famiglia svizzera, e si avvia agli studi scientifici, verso cui si chiuderà in seguito al grave lutto della perdita della madre.

Illustrazione dalla copertina interna dell’edizione di Frankenstein del 1831.

Robert incontrerà Viktor perché quest’ultimo sta cercando il mostro di sua creazione che ha assassinato la sua amata Elizabeth.

Precedentemente, infatti, era ossessionato dall’idea di dare vita ad una materia inanimata. Iniziò così a comporre il corpo di una figura dalle sembianze umane, con pezzi di cadaveri trovati nei cimiteri. Questa creatura prenderà vita all’improvviso e Victor, in preda allo spavento, scapperà via. Si rifugerà a casa del suo amico Henry.

Riceverà la notizia che il fratello è stato ucciso e scoprirà che l’autore dell’assassinio è proprio la creatura a cui ha dato vita. Essa necessita solo di esser accettato dagli altri e così chiederà a Victor di creare una figura femminile con cui vivere.

Lo scienziato prima la creerà e poi la distruggerà perché capirà che così facendo ci potrebbero essere delle conseguenze irreparabili. Ma la vendetta del mostro sarà terribile: occhio per occhio, dente per dente! Esso decide di uccidere la donna di Viktor durante la prima notte di nozze e poi scappa al Polo Nord.

Viktor, corso proprio li a cercarlo, morirà di stenti e Robert vedrà per ultimo il mostro, nell’atto di compiangere il suo creatore.

Cosimo Guarini per L’isola di Omero