Archivi tag: consigli lettura

Si può viaggiare anche in questo periodo, grazie ai libri

Sono momenti difficili per tutta Italia da quando il Coronavirus ha superato le frontiere europee e dalla Cina è arrivato nel cuore del Vecchio Continente. Giorno dopo giorno il numero dei contagiati aumenta e, purtroppo, anche la cifra di coloro che non ce la fanno.

Il decreto dello scorso 9 marzo 2020 firmato dal premier Giuseppe Conte ha prescritto delle misure restrittive che condizionano la vita di ognuno di noi. Non possiamo frequentare ambienti affollati e la nostra socialità è ridotta all’osso. Ci è consentito solo andare al supermercato mantenendo la distanza di sicurezza di un metro, o entrare uno alla volta dal macellaio e dal panettiere. Niente aperitivi con gli amici, niente circoli ricreativi, palestra o scuola di ballo.

Risultato immagini per lettura viaggio

Come poter passare il tempo a casa?

Non prendiamoci in giro, la TV offre davvero poco al giorno d’oggi ed anche le piattaforme web a pagamento che negli ultimi anni hanno preso piede propongono solitamente sempre gli stessi prodotti.

Il mondo migliore per investire il proprio tempo è la lettura. Ogni singolo libro nasconde dentro di se una storia, una poesia…insomma una vita diversa, tutta da conoscere. Si può liberamente affermare che leggere è come viaggiare: gli amanti delle esperienze, delle differenti culture, della conoscenza in senso lato non potranno che essere d’accordo.

Risultato immagini per lettura

Leggere è semplice! Trovate un libro che avete a casa, uno di quelli che vi hanno regalato erroneamente per un compleanno anni fa. Sicuramente rimarrete piacevolmente sorpresi anche da quel testo, che per molto tempo avete dimenticato o addirittura pensato di buttare nel cassonetto dell’immondizia.

E non lasciatevi condizionare dal genere! Perché non c’è n’è uno migliore di un altro. Ognuno può riscoprire nelle lettere nere stampate su sfondo bianco un sentimento proprio, unico e solo.

Ovviamente chi legge frequentemente per passione non avrà bisogno di questi consigli e sarà già provvisto di ottimi prodotti letterari. Per chi invece per motivi di tempo non ha potuto approfondire la magnifica essenza della lettura, è possibile ordinare presso i moderni negozi online ciò che si intende leggere. A tal proposito vi consigliamo l’acquisto dell’ultimo libro di Elena Ferrante intitolato La vita bugiarda degli adulti acquistabile cliccando qui.

BUONA LETTURA!

Cosimo Guarini per L’isola di Omero

Frankenstein: il capolavoro gotico di Mary Shelley

Frankenstein o il moderno Prometeo è un romanzo gotico, horror, fantascientifico scritto dall’autrice britannica Mary Shelley fra il 1816 e il 1817, all’età di 19 anni.

Fu pubblicato nel 1818 e modificato dall’autrice per una seconda edizione del 1831. È questo il romanzo con cui nascono le figure letterarie del dottor Victor Frankenstein e della sua creatura, spesso ricordata come mostro di Frankenstein.

Risultati immagini per frankenstein
La nota rappresentazione del mostro di Frankenstein.

L’origine del libro è assai curiosa: esso deriva da una competizione letteraria tra amici proposta da Lord Byron, che aveva invitato l’autrice Mary e il marito nella sua villa sul Lago di Garda.

La trama:

I fatti sono narrati dal capitano Robert Walton, che scrive delle lettere a sua sorella per raccontarle di una sua missione al Polo Nord. Durante questa missione incontra un certo Victor Frankenstein, che gli descrive la sua inquietante storia.

Egli deriva da una agiata famiglia svizzera, e si avvia agli studi scientifici, verso cui si chiuderà in seguito al grave lutto della perdita della madre.

Illustrazione dalla copertina interna dell’edizione di Frankenstein del 1831.

Robert incontrerà Viktor perché quest’ultimo sta cercando il mostro di sua creazione che ha assassinato la sua amata Elizabeth.

Precedentemente, infatti, era ossessionato dall’idea di dare vita ad una materia inanimata. Iniziò così a comporre il corpo di una figura dalle sembianze umane, con pezzi di cadaveri trovati nei cimiteri. Questa creatura prenderà vita all’improvviso e Victor, in preda allo spavento, scapperà via. Si rifugerà a casa del suo amico Henry.

Riceverà la notizia che il fratello è stato ucciso e scoprirà che l’autore dell’assassinio è proprio la creatura a cui ha dato vita. Essa necessita solo di esser accettato dagli altri e così chiederà a Victor di creare una figura femminile con cui vivere.

Lo scienziato prima la creerà e poi la distruggerà perché capirà che così facendo ci potrebbero essere delle conseguenze irreparabili. Ma la vendetta del mostro sarà terribile: occhio per occhio, dente per dente! Esso decide di uccidere la donna di Viktor durante la prima notte di nozze e poi scappa al Polo Nord.

Viktor, corso proprio li a cercarlo, morirà di stenti e Robert vedrà per ultimo il mostro, nell’atto di compiangere il suo creatore.

Cosimo Guarini per L’isola di Omero