Archivi tag: Bari

Alberobello: l’incanto della pietra. Il borgo tra la Valle d’Itria e la Murgia dei Trulli

Durante tutto l’anno numerosi visitatori si recano nella piccola cittadina barese per ammirare le tipicità di luogo che rappresenta perfettamente l’unione tra la Valle d’Itria e la Murgia.

In particolare i turisti rimangono affascinati dai Trulli, le strutture coniche in pietra secca che assumono un’eleganza particolare in inverno grazie alle soffici carezze della neve; ma anche d’estate il tipico bianco della calce spicca alla luce dei raggi solari.

Un’ottima gastronomia e dei paesaggi mozzafiato completano il profilo di un borgo unico, ed ormai conosciuto da migliaia di visitatori anche oltre il confine nazionale.

Cosa vedere ad Alberobello in un giorno?

Tra le attrazioni visibili c’è senza dubbio la serie dei famosi Trulli con i simboli sulla facciata: si tratta di alcune strutture tradizionali che si trovano una accanto all’altra, recanti dei segni dipinti con la calce lungo la parte superiore. Si va quelli di ispirazione ebraica, a quelli cristiani; per poi passare dagli elementi zodiacali a quelli pagani.

Il Trullo Sovrano, edificato tra il 1775 e il 1780, rappresenta una unicità da non poter perdere. Esso si trova nella parte nord della cittadina. Stesso discorso vale per il Trullo Siamese, collocato nel Rione Monti e tipico perché composto da una doppia facciata.

Alcuni trulli di Alberobello con i simboli sulla facciata

articolo di Cosimo Guarini

Van Gogh Alive – The Experience: recensione mostra di Bari e info su quella di Lecce

Si concluderà il 20 febbraio la mostra Van Gogh Alive – The Experience  tenuta al Teatro Margherita di Bari. Le stesse installazioni multimediali saranno trasportate nella vicina Lecce dal 16 marzo presso il Convento degli Agostiniani.

Premessa:

La mostra è da considerare come un’esperienza visiva ed uditiva che permette di ripercorrere le fasi salienti della vita del celebre pittore olandese; faciliteranno tale obiettivo la riproposizione delle immagini dei suoi dipinti più famosi, accompagnate da musiche suggestive, e la lettura di alcune frasi significative riportate probabilmente dalle lettere scritte dallo stesso artista.

Lo spettatore non riesce a immergersi nelle opere!

In uno scenario come quello del Teatro Margherita, con una disponibilità in termini di spazio più tosto elevata, ci si sarebbe potuto aspettare che le installazioni multimediali fossero riproposte a mo’ di percorso. Ciò avrebbe consentito una partecipazione attiva da parte dello spettatore. I visitatori che si recano all’evento barese, infatti, vengono stipati in un unico grande ambiente e osservano con una mobilità pari a zero lo spettacolo proposto. Quest’ultimo, dunque, rischia di risultare noioso!

Il costo del biglietto è adeguato allo spettacolo offerto?

Vedere una mostra su Van Gogh è sempre un piacere per gli amanti dell’arte. Nonostante ciò, per i motivi predetti, il prezzo del ticket di ingresso è troppo elevato. Inoltre, lo sconto studenti risulta piuttosto irrisorio.