il fotografo Man Ray che ha rivoluzionato l'arte

Man Ray: il primo fotografo surrealista

Man Ray fu un personaggio anticonvenzionale e dagli innumerevoli interessi.

Amante dell’arte, gravitò prima intorno Dadaismo ed in seguito al Surrealismo di cui lui diventerà il primo nonché uno dei più importanti fotografi.


Gradualmente la fotografia diventò uno dei suoi interessi principali.

Iniziò con i ritratti, dapprima molto formali, poi i suoi scatti diventarono sempre più ricchi e complessi, le regole iniziarono a cadere, il dettaglio poteva diventare il focus dell’immagine.

Ispirato dalle sue modelle, Ray dedicò anche molta attenzione al nudo femminile. I corpi, spesso rivolti di schiena mostrano le loro curve e la loro sensualità naturale, in pose poco o quasi per nulla artificiose.

La violon d ingres (1924)

Un altro aspetto che la fa da padrone nei nudi come nella maggior parte dei suoi scatti è l’uso delle luci. I contrasti spesso accecanti e la scala di grigi così limitata sono una scelta stilistica che sta a capo di una ricerca perseguita dall’artista/fotografo sul potenziale della luce.

Il culmine di questa ricerca sarà l’invenzione della “Rayografia che fu scoperta casualmente durante le sue sperimentazioni di laboratorio nel 1921. 

L’effetto finale è un’immagine dai contrasti fortissimi, dalle forme distorte e dall’aspetto spettrale.

Un altro tema ricorrente è l’uso della Solarizzazione, una pratica di sviluppo dei negativi i quali, drasticamente sovraesposti, vanno incontro ad un processo di inversione tonale che dona alla fotografia un aspetto unico e sbalzato.

Ritratto solarizzato

Le opere fotografiche dell’artista perciò assumono una connotazione sperimentale ed antepongono la forma ed il concetto di fronte alla bellezza propria o alla rappresentazione della realtà.

Ray con i suoi scatti dipinge perciò un mondo a parte dove le regole e le forme canoniche sono esasperate fino ad essere quasi irriconoscibili. Ma se si sa come guardare allora non si può che apprezzare la semplicità espositiva con cui l’artista crea significati complessi.

Rosa Araneo per L’isola di Omero

1 commento su “Man Ray: il primo fotografo surrealista”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...