Assassinio sul Nilo: dal film di John Guillermin al giallo di Agata Christie

Assassinio sul Nilo (titolo originale Death on the Nile) è un film del 1978 diretto da John Guillermin, tratto dal romanzo di Agatha Christie Poirot sul Nilo.

La locandina del film Assassinio sul Nilo

Poirot sul Nilo era uno dei romanzi di cui Agatha Christie andava più fiera; è l’ultimo capitolo di una trilogia che comprende anche Assassinio sull’Orient-Express (1933) e Non c’è più scampo (1966), e che vede Hercules Poirot impegnato in viaggio, dapprima in Egitto e poi nell’Europa orientale.

Il giallo di Agata Christie

Nel 1978, dal romanzo venne realizzato il film Assassinio sul Nilo, diretto da John Guillermin con Peter Ustinov, David Niven, Angela Lansbury, Mia Farrow e Bette Davis; la pellicola vinse un premio Oscar.

Trama

La trama narra le vicende di una giovane, bella e ricca ereditiera, Linnet Ridgeway, che sposa Simon Doyle, un ragazzo bello ma squattrinato, dopo un brevissimo fidanzamento.

Simon era dapprima fidanzato con Jacqueline De Bellefort, la migliore amica di Linnet, che non ha mai accettato la storia tra i due.

La coppia durante il viaggio di nozze in Egitto, che prevede anche un tour a bordo di un battello sul Nilo e tra le piramidi, viene perseguitata da Jacqueline, che li importuna con la sua ossessiva e costante presenza.

Insieme a loro, vari e curiosi personaggi prendono parte alla crociera sul Nilo, tra cui il detective Hercule Poirot, e il suo amico, il colonnello Race, alla ricerca di una spia nemica.

Durante la prima serata a bordo del battello, dopo una serie di scenate di gelosia, Jacqueline, si lascia sopraffare dalla rabbia, estrae la pistola dalla borsetta e ferisce il suo amato Simon ad una gamba. La ragazza, piena di rimorsi, viene portata nella sua cabina, le viene somministrato un sedativo, e viene sorvegliata per tutta la notte. Nel trambusto della situazione, la pistola di Jacqueline scompare.

La mattina dopo, Linnet Ridgeway viene trovata morta nella sua cabina, uccisa da un colpo di pistola alla testa. Sulla parete accanto a lei è incisa col sangue la lettera “J”, reputata la presunta iniziale del nome dell’assassino.

Sarà Poirot, aiutato dal colonnello Race, ad indagare sul delitto, esaminando il passato e l’identità delle persone presenti sul battello.

Solo Simon (ferito) e Jacqueline (sedata) hanno degli alibi, mentre tutti gli sono considerati indiziati; infatti, ciascuno di loro ha motivo di provare rancore contro l’ereditiera.

Il giorno successivo viene trovata morta, con la gola tagliata, la cameriera della vittima, Louise Bourget. Nelle sue mani, un frammento di banconota, dimostra come la cameriera ricattasse l’assassino, dopo averlo lasciare la cabina di Linnet la notte dell’omicidio.

Sarà questo il punto di svolta per le indagini.

Ad un certo punto la scrittrice Salomè Otterbourne annuncia di conoscere il nome dell’assassino, ma all’improvviso viene uccisa anche lei con un colpo di pistola alla tempia.

Poirot, giunto alla soluzione dei tre delitti, convoca tutti nel salone e smaschera i due assassini, Jacqueline e Simon, in combutta fin dall’inizio per accaparrarsi l’eredità di Linnet.

Con un colpo di scena finale, Jacqueline prende la pistola, spara a Simon e poi si toglie la vita.

Il cast del film

Quali sono le differenze tra il film e il libro?

Il film rimane sostanzialmente fedele al libro, ma ridimensiona o sopprime alcuni personaggi e alcune delle storie minori del romanzo.

Le due rivali in amore cambiano fisicamente: Jacqueline descritta con riccioli bruni e di stile mediterraneo diventa con i capelli rossi; mentre Linnet da bionda diventa bruna.

Il film, musicato dal famoso compositore Nino Rota e interpretato dai migliori attori di quel periodo, è una vera perla. Alcuni lo considerano migliore rispetto al libro.

Curiosità

Nel 2020 è previsto un nuovo film su Assassinio sul Nilo, il nuovo giallo di Kenneth Branagh, con Poirot a bordo di un piroscafo; sequel attesissimo dopo il film del 2017 Assassinio sull’Orient Express.

Simona Lamarmora per L’isola di Omero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...