Il Tempio di Valadier sorge all’ingresso di una grotta di montagna nel cuore delle Marche.

Esso è diventato noto a livello internazionale grazie ad una foto scattata da National Geographic.

La costruzione si trova esattamente nel Parco Naturale Regionale della Gola della Rossa e di Frasassi, e con precisione nel comune di Genga in provincia di Ancona.

Risultati immagini per tempio di valadier
Il Tempio visto dall’esterno.

Il Tempio di Valadier, che stilisticamente offre una forma neoclassica con pianta ottagonale, è noto come rifugio: dal X secolo e per centinaia di anni la popolazione, locale e non solo, ha trovato rifugio tra le pareti di questa grotta, per nascondersi dai saccheggi che si verificavano in tutta Italia.

La costruzione:

Nel 1828 Papa Leone XII, originario proprio di Genga, fece costruire il tempio, affidandone la progettazione all’architetto Giuseppe Valadier. L’intento era quello di adibire la struttura a rifugio ”per i cristiani che volevano chiedere perdono”. Questo gli valse il soprannome di “rifugio dei peccatori”.

All’interno fu posta una Madonna con Bambino scolpita dalla bottega di Canova, sostituita da una copia: l’originale è custodita al Museo di Genga.

Cosimo Guarini per L’isola di Omero